Privacy - Cookies - (c) 2005

Amalfi, prima delle quattro Repubbliche marinare, fece dei traffici commerciali con l'Oriente il perno della sua ricchezza. Dotata di una potente ed agile flotta, si affermò come potenza marittima nei secoli X-XI con attracchi nei principali porti del mediterraneo. Dell'arsenale in muratura, utilizzato per la costruzione degli scafi delle galee di combattimento, restano solo due corsie divise da dieci pilastri; la parte antistante, nonché l'antico porto è stato risucchiato dal mare in seguito ad una frana sottomarina, provocata da una possente corrente di Libeccio nella notte fra il 24 e il 25 novembre del 1343. Nell'odierno centro, che sorge in parte su un pendìo ed è caratterizzato da case bianche a volta costruite su terrazzamenti, il monumento principale è il Duomo del IX sec con rifacimenti arabo-normanni del 1203, il portale bronzeo fuso a Costantinopoli (XI sec), il notevole campanile ed il Chiostro del Paradiso a stretti archi acuti ed intrecciati.. Infine, risalendo verso la Valle dei Mulini è possibile, tramite visite guidate, scoprire i segreti e toccare con mano gli antichi macchinari che fabbricavano la rinomata "carta d'Amalfi".



Hotel on Amalfi Coast Line - Visit our residence in Amalfi http://www.amalfianticadimora.it